Home Ricette di base Bucce di patate, come riciclarle e perché: 7 idee

Bucce di patate, come riciclarle e perché: 7 idee

0
Bucce di patate, come riciclarle e perché: 7 idee
Come utilizzare le bucce di patate: 7 modi per riciclarle

Come possiamo riciclare le bucce di patate? E soprattutto perché farlo? Oltre alla necessità di evitare sprechi, il riciclo delle bucce di questo tubero è una pratica ‘sana’. In pochi sanno che le bucce di patate (bio e senza pesticidi), contengono proprietà utili al nostro corpo. Possono essere utilizzate sia in cucina (quindi mangiate), che come cura di bellezza. E sono utili anche in casa e in giardino. Entriamo nel dettaglio.

Perché non buttare le bucce di patate

Le bucce di patate contengono fibre alimentari, abbondante potassio e piccole dosi di vitamina C, vitamina B, tiamina, riboflavina, niacina, calcio, magnesio, zinco e ferro. Per paradosso, la buccia contiene molte più sostanze nutritive della patata stessa. Quali benefici apportano al nostro corpo?

  • Le fibre alimentari aiutano la digestione, l’intestino e aumentano il senso di sazietà.
  • Sono disintossicanti.
  • Impediscono l’assorbimento del colesterolo cattivo a livello intestinale.
  • Grazie alle proprietà antiossidanti, cicatrizzanti e antibatteriche, la tisana alla buccia di patate migliora la circolazione e riduce l’infiammazione.
  • Avendo proprietà antimicrobiche e cicatrizzanti, facilitano la guarigione delle ferite e prevengono la crescita di batteri e funghi.
  • Idratano la pelle e hanno proprietà antiossidanti, per cui riducono la comparsa di rughe e proteggendo allo stesso tempo da infiammazioni e infezioni della pelle.

Come riciclare le bucce di patate in cucina

Per utilizzare le bucce in cucina, assicuratevi che le patate che avete in casa soddisfino determinati requisiti:

  1. Devono essere di stagione, raccolte da non più di 5 mesi;
  2. Vanno conservate al buio, lontane da fonti luminose;
  3. Non devono presentare germogli;
  4. Devono essere biologiche.

Come utilizzarle in cucina: 2 ricette

  1. Bucce di patate fritte

E’ uno snack sfizioso, al pari delle classiche chips di patate, ma più leggero perché le facciamo al forno.

Ingredienti: Bucce di patata crude, olio evo, sale e pepe.

Preparazione:

  • Lavate e tagliate le bucce di patate in pezzi medi e mettetele in una ciotola.
  • Conditele con olio, sale e pepe (e se volete anche altre spezie).
  • Mettete in teglia e cuocete in forno preriscaldato a 180° per circa 8-10.
  • Dovranno essere croccanti.
  • VARIANTE: friggetele in olio caldo.

2) Crostini di bucce di patate

Al posto dei crostini di pane, potete aggiungere alle vostre zuppe o vellutate, crostini di bucce di patata. Il valore nutrizionale sarà certamente migliore!

Ingredienti: Bucce di patate, olio EVO, sale.

Preparazione:

  • Preriscaldate il forno a 180° C
  • Lavate e tagliate le bucce di patate in pezzi piccoli e mettetele in una teglia da forno.
  • Conditele con sale e un filo di olio.
  • Cuocete per circa 8 minuti, controllando che non si brucino.
  • Fate raffreddare e poi cospargete la vostra vellutata.

Vedi tutte le mie ricette con le patate.

Altri usi delle bucce di patate

Oltre che in cucina, le bucce di patate possono essere utilizzate anche per uso cosmetico o altri usi. Ecco alcuni esempi.

  • Eliminare le borse sotto gli occhi: mettete le bucce in freezer per circa 15 minuti, poi applicatele sulle borse dalla parte tagliata e tenetele per almeno 10 minuti.
  • Eliminare le macchie sul viso: Frullate le bucce di 2 patate con un po’ di yogurt bianco e un cucchiaino di curcuma. Applicate il composto sul viso pulito e lasciate agire per 20 minuti. Sciacquate con acqua tiepida e poi applicate una crema idratante.
  • Schiarire le ascelle: applicate la buccia di patata sulla zona che vorreste schiarire lasciandole agire per mezz’ora prima di farvi la doccia.
  • Scurire i capelli bianchi: bollite le bucce in acqua per 30 minuti a fuoco basso, lasciate raffreddare e utilizzatela per l’ultimo risciacquo dopo il lavaggio dei capelli. Da ripetere tutte le volte che si vuole, funziona soprattutto sui capelli scuri. Inoltre, nutre il capello.
  • Sgrassatore ecologico fai da te: mettere l’acqua di patate in uno spruzzino e utilizzarlo per sgrassare le zone unte della cucina. L’efficacia è di breve durata e per sporco non tropo ostinato.
  • Lucidare le posate: strofinate la buccia delle patate sulle posate.
  • Compost per il giardino: le piante vi ringrazieranno!

Seguimi anche su Facebook, Telegram, Instagram o Pinterest

[newsletter]